Come aprire un Bar

I trend attuali verso un’alimentazione più sana hanno portato al boom dei business dei frullati. Data la disponibilità del mercato e i potenziali profitti che un bar di frullati può offrire, adesso è il momento perfetto per trasformare il tuo sogno in realtà.

Franchising o indipendente?

 

La prima cosa da considerare se stai pensando di aprire un bar frullateria è decidere se si vuole aprire un business in franchising o indipendente. Ci sono molti benefici scegliendo un franchising, come per esempio avere già un bacino di clienti già esistente, pubblicità sui social media ecc. Tuttavia, potresti essere limitato nella scelta del menù, e dovrai pagare delle royalties e le tasse di ingresso. 

Una tassa di ingresso è una tassa che paghi per poter far parte di quella determinata catena. Sarai in grado di farti pubblicità utilizzando il loro nome, usando le loro linee guida. Una royalty è una percentuale prestabilita che dovrai pagare al tuo franchisor ed è relativa alla gestione del rapporto tra franchisor e franchisee.

Location

 

Come ogni business, scegliere la giusta location è la chiave del successo. Con un bar, tuttavia, la location potrebbe avere un peso ancora maggiore sulla riuscita dell’investimento. Il target di clienti per bar potrebbe essere un insieme di persone che sono predisposte ad una vita salutare. Centri commerciali o aree molto affollate sono location eccellenti perché raccolgono grandi volumi di persone. Puoi anche considerare un chiosco o uno stand vicino ad una palestra. Puoi anche optare di vendere i tuoi prodotti su un furgone che ti consentirebbe di muoverti liberamente nelle aree più affollate.

Non appena hai deciso dove e che tipo di bar vuoi aprire, dovrai pensare a come riempire gli spazi.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on pinterest

Articoli correlati