Come aprire e gestire un sushi bar

Distinguere il "buon sushi e il cattivo sushi"

I veri intenditori sanno esattamente cosa separa un “buon sushi” da un “cattivo sushi”, e la maggior parte di loro sono disposti a pagare un extra per assicurarsi un sushi ben fatto. Aprire un ristorante di sushi è molto impegnativo e rispetto ad altre tipologie di ristoranti. Avere un buon piano di lavoro ti permetterà di avere successo.

La sicurezza prima di tutto

Servire sushi comporta aggiungere più attenzioni riguardo la sicurezza del prodotto stesso, rispetto ad altri tipi di cibo. Nonostante non tutti i sushi contengono pesce crudo, molti lo contengono, e questo è ciò che induce i più schizzinosi a rinunciare al sushi in generale. Infatti, alcune delle storie terrificanti che avrai sentito riguardo a gente che ha contratto malattie o è stata male dopo aver mangiato pesce crudo sono vere. Tuttavia, esistono numerose precauzioni che possono essere prese per eliminare virtualmente tutti i rischi.

Contatta il dipartimento della sanità per avere informazioni riguardo la sicurezza del sushi e di come va trattato prima di essere venduto.

 

Acquista il pesce sicuro

Il modo migliore per acquistare del pesce sicuro è conoscere il tuo fornitore. Se la tua opzione è all’interno dell’area in cui vivi, cerca di fare in modo di sceglierne uno che si occupi solo della vendita di pesce, piuttosto che un distributore più grande.

Inoltre, cerca di costruire un rapporto di fiducia con il tuo fornitore, in modo da sapere di più riguardo le loro precauzioni al momento della pesca, e di come loro lo conservino prima di rivenderlo.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on pinterest

Articoli correlati